FANDOM


QUESTO ARTICOLO E' VALIDO SOLO PER LEGENDS
Eras-legends.png


Isard.jpg
" Signora Direttrice Ysanne Isard, mi dispiace di non essere in grado di portare questo messaggio personalmente, ma non più di tanto. Nel tempo sono stato associato con lei , ho trovato ad essere sociopatico, egocentrico, incline a comportamenti irrazionali e impulsive alle situazioni, e preda nel preferire l'apparenza alla sostanza. Non ho alcun dubbio che queste smancerie siano state viste come competenze da parte del defunto Imperatore, e in effetti potrebbero aver migliorato la sua capacità di rispettare i suoi ordini, ma non per questo sono questi tratti che rendono grandi, o addirittura adeguati alla leadership. "

- Il Capitano Sair Yonka annuncia la sua defezione all'Impero di Isard dallo Star Destroyer Avarice

Ysanne Isard era una femmina umana, che lavorò nei Servzi Segreti Imperiali divenendone la Direttrice, per diversi anni durante la Guerra Civile Galattica e dopo la morte dell' Imperatore nel 4 ABY governò per un breve periodo l'Impero Galattico .

Ysanne entrò nei Servizi Segreti Imperiali in giovane età, seguendo le orme del padre Armand Isard , ed in poco tempo divenne uno dei migliori agenti sul campo.

Dopo che l'Allenza per la Restaurazione della Repubblica ebbe rubato i piani della Morte Nera , Ysanne venne inviata in missione sul pianeta Darkknell ; la missione fu un fallimento ma Ysanne riuscì a soppravvivere, ma sapeva che non sarebbe soppravissuta al giudizio del Centro Imperiale, e ciò la faceva infuriare; così dimostrando un'assoluta mancanza di scrupoli ed un cinismo senza pari, riuscì a far incolpare il padre del fallimento della missione accusandolo di tradimento, nel tempo di un'ora l'Imperatore lo fece giustiziare e promosse Ysanne al suo posto come Direttrice dei Servizi Segreti Imperiali.

Isard era molto vicina all'Imperatore, tanto che questi le diede la responsabilità del Lusankya , uno Star Dreadnought di classe Executor , sepolto sotto la città di Coruscant. Parte  della nave fu trasformata in una prigione segreta dove Ysanne deteneva i suoi prigionieri più importanti o quelli che potevano essere condizionati ed essere trasformati in agenti doppi o dormienti, oppure quelli che dovevano sparire, temporaneamente o definitivamente, a seconda dei casi o dell'utilità.

Dopo la Battaglia di Endor , Ysanne divenne consulente del Gran Visir Sate Pestage , ma il suo interesse era quello di sbarazzarsene, in un solo giorno fece eliminare il Gran Visir e tutto il Consiglio Imperiale divenendo di fatto Imperatrice e comandante di tutte le notevoli forze nominalmente disponibili, sapeva però che non poteva durare, lei e Coruscant erano un bersaglio per la Nuova  Repubblica e non potevano resistere. Decise così di lasciare alla Nuova Repubblica un mondo avvelenato e sperabilmente in piena guerra civile.

Fece sviluppare dai suoi ricercatori il Virus Krytos , che aveva la particolarità di infettare ed uccidere solo i non umani. Il virus venne diffuso su Coruscant assieme a voci che sostenevano che la Nuova Repubblica volesse eliminare tutti gli alieni, fortunatamente il virus non si diffondeva per via aerea e poteva essere curato con il Bacta , il Consiglio Provvisorio della Nuova Repubblica spese somme molto ingenti, rischiando quasi la bancarotta per acquistare Bacta, nonostante ciò, milioni di alieni morirono a causa del virus.

Subito dopo aver rilasciato il virus, Ysanne fuggì da Coruscant a bordo del Lusankya, provocando ingenti danni e milioni di morti al pianeta, facendo decollare l'enorme nave direttamente da sotto la città. Si diresse sul pianeta Thyferra , dove appoggiò un colpo di stato divenendo il nuovo Signore della Guerra locale, ma il Rogue Squadron l'aveva seguita, dopo una serie di combattimenti riuscì a liberare il pianeta ed Ysanne venne creduta morta.

Invece era soppravvissuta, rimase nascosta durante la Campagna di Thrawn , aspettando il momento giusto per ricomparire, durante la clandestinità fu contattata dal rinato Imperatore Palpatine , ( in realtà un clone in cui Palpatine trasferiva il suo spirito ) che le chiese di riportargli il Lusankya, anche Ysanne aveva un clone , che essendo come lei, agiva esclusivamente per il suo interesse, tanto che Ysanne decise di usarlo come diversivo per poter impadronirsi del Lusankya; fornì infatti al Rogue Squadron la posizione dei prigionieri ex detenuti sullo Star Dreadnought, tra i quali vi era il generale Jan Dodonna , in modo che questi li liberassero e uccidessero il suo clone che li teneva segregati, mentre lei si impadroniva della nave. Si recò segretamente ai cantieri Bilbringi , dove il vascello era custodito, per porre in atto il suo piano, ma i Servizi di Sicurezza della Nuova Repubblica avevano subdorato qualcosa ed al suo arrivo sul Lusankya trovò tre agenti ad attenderla, vistasi scoperta aprì il fuoco, ma con scarsa precisione, non così per Iella Wessiri che la freddò.

Biografia

Primi anni

" Gli Isard si costruiscono la propria fortuna "

- Ysanne Isard

YoungIsard-EAP18.png
Ysanne isard nacque in una ricca ed influente famiglia sul pianeta Coruscant nel 30 BBY , durante gli anni del declino della Repubblica Galattica , il padre Armand Isard era direttore dell'Ufficio Informazioni del Senato divenendo direttore dei Servizi Segreti Imperiali quando fu instaurato l'Impero nel 19 BBY . La famiglia Isard prosperò durante i primi anni del regno di Palpatine ed ebbe molto più potere e prestigio che non con la Repubblica.

Ysanne nacque con l'eterocromia iridio, aveva cioè un occhio rosso ed uno blu, ed aveva dei lineamenti fini ed attraenti, fu allevata su Coruscant e crebbe alla corte dell'Imperatore , come ogni bambina idolatrava il padre che non si faceva remore di portarla con sè anche quando doveva incontrarsi con persone pericolose, come il Supremo Inquisitore Antinnis Tremayne ; alcune fonti tuttavia, mettono in dubbio la sua presenza all'interno delle aree di massima sicurezza.

Durante la Grande Purga Jedi , Ysanne accompagnò spesso il padre in strutture Imperiali , anche se sembra avesse poca consapevolezza del ruolo svolto dal padre, aiutare il Jedi Oscuro di Palpatine nella caccia ai Jedi fuggitivi, era nota anche per partecipare a feste e ricevimenti imperiali con il padre, allontanandosi raramente da lui.
Father Isard .png

Armand Isard

Qualsiasi ingenuità e incertezza, avesse Ysanne, scomparve quando raggiunse l'adolescenza e cominciarono a manifestarsi l'ambizione e la freddezza ereditate dal padre. Armand iniziò la formazione di Ysanne, come agente operativo, fin dalla più tenera età, con la speranza che seguisse le proprie orme e si facesse una posizione all'interno dei Servizi Segreti. Ysanne era incredibilmente ambiziosa e dopo essere divenuta agente operativo cominciò la propria ascesa alle spalle del padre. Non sfruttò la posizione del padre per primeggiare sui coetanei, ma usando la sua intelligenza, il suo intuito e la propria spietatezza nei confronti dei nemici dell'Impero si costruì una rete di contatti ed alleanze all'interno dei Servizi che la mettevano in grado di acquisire informazioni e notizie che il suo status non le avrebbe permesso, ad esempio venne a conoscenza dell'esistenza e della posizione della Morte Nera un anno prima che venisse dato l'annuncio ufficiale. Ysanne aveva sviluppato fin da giovane una incredibile devozione personale per l'Imperatore, trovava il suo potere e carisma molto attraenti, ed alla fine si innamorò di lui.

A vent'anni Ysanne era diventata uno dei migliori se non il migliore agente operativo dei Servizi Segreti Imperiali.

Sebbene fosse dotata di notevole astuzia e grandi capacità di pianificazione ed esecuzione, Ysanne mancava di forza fisica, per questo motivo spesso veniva supportata da altri agenti, con l'andar del tempo, Ysanne costituì una propria squadra composta da ex sottufficiali stormtrooper scelti in base alla forza fisica ed alla brutalità piuttosto che per l'intelligenza. Qualcuno diceva che oltre ad aiutarla nelle missioni, fossero i suoi amanti, erano tutte voci prive di fondamento, Ysanne non aveva tempo per le relazioni sociali, essendo completamente dedita alla causa dell'Impero.

In 0 BBY , Ysanne era uno dei più importanti agenti sul campo e suo padre era fiero di lei, tuttavia, si sentiva minacciato dalla sua ambizione e temeva che potesse usare i successi conseguiti per scalzarlo dalla sua posizione di direttore dei Servizi Segreti Imperiali , così decise di liberarsene.

Missione su Darkknell

" Ho un lavoro importante per te "

" Quanto importante "

" Potrebbe far volare la tua carriera, e potrebbe interrompere quella di molti altri "

- Armand Isard alla figlia poco prima della missione su Darkknell

Un anno prima della Battaglia di Yavin , Ysanne venne convocata dal padre nel proprio ufficio, dove le illustrò i parametri della sua nuova missione sul pianeta Darkknell . Agenti dell'Alleanza Ribelle erano riusciti a trafugare delle schede di dati, contenenti, oltre ad altre informazioni, le coordinate dell'esatta posizione della Morte Nera su Despayre , la consegna dei dati trafugati doveva avvenire su Darkknell, il compito di Ysanne era quello di recuperare le schede di dati, catturare l'agente dell'Alleanza Ribelle inviato a prenderle e individuare il traditore che le aveva rubate, in ogni caso, il recupero delle schede era la parte più importante della missione. Adducendo motivi di segretezza, non le fu consentito di portare con sè la sua squadra, eccetto il più rinomato dei suoi esecutori, un uomo corpulento di nome Trabler .

Usando come copertura l'identità di un agente della Sicurezza di Darkknell, Katya Glasc , Ysanne passò la dogana di Darkknell e si diresse verso la capitale Xakrea . Sapeva che l'agente dell'Alleanza Ribelle si nascondeva sotto falso nome tra i malavitosi della città, decise perciò di visitare tutti coloro che fossero in grado di poter procurare falsi documenti, fece noleggiare da Trabler un landspeeder e cominciò la sua ricerca dall' Emporio dei Tesori Dimenticati di Arky , lì incontrò Hal Horn , un alto ufficiale dei Servizi di Sicurezza Corelliani e si assicurò il suo aiuto. Horn era alla ricerca di una criminale, Moranda Savich , mentre stavano parlando con Trabler, videro Moranda Savich che Ysanne fece uccidere dal suo uomo, ora Horn era in debito con Isard. iniziarono così la ricerca dell'agente Ribelle. In realtà, Savich non era morta , ma era solo gravemente ferita. Venne portata da Garm Bel Iblis , che si occupò di curarla.

Nella realtà dei fatti, Moranda Savich si era impossessata delle schede, ma nella fretta di trovare un nascondiglio le aveva nascoste nel landspeeder di Ysanne ed ora doveva recuperarle, con l'aiuto di Garm Bel Iblis. Nel frattempo Ysanne era riuscita ad ottenere qualche risultato, sembrava proprio che il ladro fosse Moranda Savich, Ysanne incaricò Trabler di svolgere ricerche presso la polizia e gli ospedali per capire dove fosse finita dopo essere stata colpita, intanto però doveva trovare il modo di liberarsi di Horn, che ormai non le serviva più, anzi Ysanne pensava che per motivi a lei sconosciuti Horn fosse in qualche modo complice di Moranda. Trabler la informò che di Moranda non c'era traccia nè in ospedale nè nei registri della polizia. Nonostante tutti i tentativi e gli stratagemmi messi in atto, Ysanne non riuscì a trovare tracce di Moranda, fu Moranda a contattare lei.

Savich aveva intenzione di vendere le schede per un milione di crediti, in realtà l'incontro era un trucco per permettere il recupero delle schede dal landspeeder, ciò che avvenne in seguito non è ben chiaro, fatto sta che Moranda riuscì ad andarsene da Darkknell, con le schede, assumendo l'identita di Ysanne, quando Isard riuscì a dimostrare la propria identità, le schede erano già nelle mani dell'Alleanza Ribelle , Ysanne aveva fallito.


Potere !

" Lo sai, mi aspettavo questo giorno, Ysanne "

" Certamente, sono vostra figlia. Ora è finita per voi, padre, ma non temete, l'eredità degli Isard è in ottime mani "

- Armand e Ysanne nel loro ultimo incontro

La prospettiva di perdere influenza all'interno del Centro Imperiale fece infuriare Ysanne, ma seguendo il suo istinto, si rese conto che poteva essere l'occasione per liberarsi dell'ingombrante figura del padre e prenderne il posto, si mise così a cercare elementi di prova contro di lui. Al ritorno da Darkknell  fu convocata a rapporto dal padre, che le comunicò che nonostante il fallimento della missione non sarebbe stata giustiziata. Ysanne, anziché essergli riconoscente, approfittò del momento per sferrare il suo attacco,

Sostenne che il padre, consapevolmente, le aveva affidato una missione suicida, che era membro dell' Alleanza Ribelle e che per questo abbia fatto fallire il tentativo di uccidere Garm Bel Iblis, sostenuta da membri influenti della Guardia Reale dell' Imperatore , lo accusò di tradimento.

L' Imperatore lo fece giustiziare nel giro di un' ora; circolarono voci che asserivano che fu proprio Ysanne a sparare il colpo fatale, tali voci non furono mai provate, anche se, visto il caratterino.....!

Ysanne sostituì il padre come Direttore dei Servizi Segreti Imperiali. Ora che aveva raggiunto il potere che aveva così tanto agognato, mise tutto il suo impegno nel compiacere l'Imperatore Palpatine, l'unica persona che per lei contasse veramente. Ysanne governò i servizi esercitando attentamente l'uso della paura, avendo cura che i suoi subordinati sapessero per certo che qualora non fossero riusciti a svolgere i compiti loro assegnati sarebbero stati severamente puniti, anche se non era un buon sistema per ottenere la stima e il rispetto dei propri sottoposti la cosa funzionava, difficilmente dava dei premi o dei riconoscimenti per un buon lavoro svolto, molte volte non riusciva a mantenere la rabbia sotto controllo e se elargiva delle promozioni, molto spesso venivano annullate.

Ufficialmente il suo potere era monitorato e supervisionato dall' Ubiqtorate, massimo organo di coordinamento e controllo delle Agenzie di Informazione, Nella realtà, uno dei compiti che l' Imperatore le aveva assegnato era quello di trovare il modo di controllare l' Ubiqtorate .

Ysanne diede a Palpatine molti suggerimenti su come governare al meglio l' Impero Galattico , e l' Imperatore non le fece mai mancare il suo appoggio, sia politico che economico. Uno dei suggerimenti fu quello di istituire una prigione segreta da poter utilizzare senza interferenze di nessun genere. In realtà, Ysanne voleva catturare dei membri dell'Alleanza Ribelle, sottoporli a condizionamento psichico ( lavaggio del cervello ) trasformarli in agenti dormienti e rimandarli dai propri capi, al momento giusto si sarebbero attivati e avrebbero svolto la loro missione. Palpatine rimase sorpreso dalle sue idee e per permetterle di attuarle le dette in uso il Lusankya , o meglio, parte di esso. L' enorme nave era segretamente nascosta sotto la città di Coruscant ed era il luogo ideale per segregare testimoni scomodi, prigionieri importanti, prigionieri da eliminare o da condizionare, oppure da interrogare senza troppi controlli.

Piano piano il suo potere aumentò fino ad essere praticamente la responsabile di tutti i servizi di sicurezza dell' Impero, affrontando e soffocando allo stesso modo sia congiure d' elitè, sia movimenti di protesta o di piazza civili.

Il primo prigioniero di Isard fu il generale Jan Dodonna , l'uomo responsabile del piano per distruggere la Morte Nera , poi milioni di prigionieri passarono nel Lusankya, e molti di essi furono condizionati e trasformati in agenti dormienti, in ultima analisi, la prigione segreta di Ysanne raggiunse il suo scopo ed il solo nome Lusankya faceva tremare il cuore di molti ribelli.

La maggior parte del suo lavoro veniva svolto in segreto, ma in alcune occasioni partecipò a delle manifestazioni pubbliche, per esempio, premiò un bimbo che aveva partecipato ad un film di propaganda, oppure presenziò all' inaugurazione di una nuova prigione nella città di Coruscant, che con cinico senso dell'umorismo battezzò come: "Armand Isard Correctional Facility ". Palpatine la usava anche per spiare e controllare la lealtà dei suoi notabili, in special modo durante le frequenti feste di corte, alle quali Ysanne partecipava spesso.
300px-Ysanneisard .jpg

Ysanne conferisce con Palpatine durante una festa

Durante una di queste feste conobbe Mara Jade , una delle esecutrici di Palpatine, conosciuta come la Mano dell' Imperatore , non riuscendo a trovare nessuna informazione su di lei, la classificò subito come potenziale nemica, alla prima occasione chiese all' Imperatore informazioni, Palpatine che aveva assoluta fiducia in Mara le rispose di non preoccuparsi, anzi aggiunse che temeva più un suo tradimento che non quello di Mara Jade; questa risposta fece infuriare Ysanne che da quel momento provò un sordo rancore verso Mara e non fece nulla per nasconderlo.

Durante la Guerra Civile Galattica , alcuni alti funzionari Imperiali ordirono un complotto per uccidere l' Imperatore, esecutore materiale del complotto doveva essere un agente di Isard, Vune Willic , l'assassinio doveva avvenire durante i Giochi Galattici al Centro Imperiale, Willic venne scoperto ed Ysanne lo fece incarcerare e mise in programma la sua esecuzione. Fu motivo di grande imbarazzo per Ysanne non aver scoperto prima il complotto, anche se riuscì, con qualche difficoltà ad appianare le cose, evitando di essere coinvolta, ebbe tuttavia il modo di testare il nuovo Droide YI-5 Sorveglianza / Interrogatorio , dopo aver iniettato a Willic una dose di siero della verita.

Willic, dopo essere stato torturato, rese un'ampia ed articolata testimonianza e fu giustiziato il giorno dopo, l'esecuzione venne trasmessa via HoloNet , in realtà, Willic era innocente, era stato usato come capro espiatorio dai veri congiurati, alcuni alti funzionari imperiali, però per la ragion di stato non si poteva far capire alla popolazione che l' Imperatore aveva degli oppositori tra i suoi stessi uomini più fidati, i veri congiurati vennero discretamente eliminati da Ysanne in forma privata.

In questo periodo fu intercettata dal controspionaggio una trasmissione della Principessa Leia Organa che ordinava alle truppe dell'Alleanza Ribelle di fare delle incursioni in tre città su tre distinti pianeti:  Bestine su Tatooine , Dearic su Talus e Keren su Naboo . Isard inviò un rapporto ai responsabili della Marina Imperiale , chiedendo che i tre obiettivi fossero, senza troppo dar nell'occhio, rinforzati ed allarmati.

Venne coinvolta nella costruzione del Conqueror , uno Star Destoyer di classe Imperiale equipaggiato con un superlaser simile a quello della Morte Nera , dopo il suo completamento venne dislocato nel Sistema di Mustafar , per collaudare il superlaser. Per portare a termine il progetto, i Servizi Segreti Imperiali avevano stretto un'alleanza con la Blackguard , una setta di Jedi Oscuri , Ysanne si recò su Mustafar per conferire con l'elitè della Blackguard, mentre attendevano la navetta che li avrebbe portati a bordo del Conqueror, si sviluppò un attacco delle forze Ribelli avente lo scopo di distruggere la potente nave. Isard riuscì a malapena a salvarsi ed a salvare il capo dei Jedi Oscuri, non perse tempo nell'avvisare il comandante del Conqueror, ammiraglio Victor Strang dell'imminente arrivo dei Ribelli, nonostante ciò, utilizzando uno shuttle addetto ai rifornimenti, i Ribelli riuscirono ad entrare nella nave ed a distruggerla.

In 3 ABY , Ysanne si recò in visita al barone Soontir Fel , comandante del 181st Imperial Fighter Squadron, che aveva attirato la sua attenzione, forse non solamente professionale. Ufficialmente si recò da Fel per informarlo che era imminente un attacco alla base ribelle di Derra IV , attacco preparato da Darth Vader e dall' ammiraglio Thrawn         ( Mitth'raw'nuruodo ), ufficiosamente per provare la sua lealtà all' Imperatore, nella realtà lo tentò in tutti i modi, promettendogli promozioni, potere, favori sessuali, sè stessa. Il barone Fel, rifiutò tutte le offerte, compresa Ysannel ,  che se la legò al dito, come ricompensa per la fedeltà dimostrata Ysanne gli offrì la possibilita di guidare il suo squadron nell'attacco a Derra IV, Fel accettò, nella consapevolezza di essersi creato una pericolosa nemica, Ysanne non era abituata a sentirsi rifiutata. Non si hanno riscontri di una effettiva partecipazione di Isard alle operazioni su Derra IV, mentre era presente alle cerimonie successive. Anche se non era più un agente operativo sul campo, Ysanne era in splendida forma fisica, grazie ad intensi allenamenti in palestra ed a combattimenti simulati contro ologrammi rappresentanti suoi nemici, durante i quali riusciva a liberare la sua rabbia e le sue frustrazioni.

Dopo Endor

" Ysanne Isard, direttore dei Servizi Segreti Imperiali, agì come intermediario neutrale tra le due parti. Nessuna delle due fazioni realizzò il vero obiettivo di Isard finché non fu troppo tardi. Isard lavorò segretamente per far fallire le trattative e mettere ogni parte contro l'altra in modo che si distruggessero a vicenda e lei potesse governare come imperatrice. "

- Documento Storico della Nuova Repubblica

Nel 4 ABY , durante la Battaglia di Endor , l'Alleanza Ribelle distrusse la Seconda Morte Nera e provocò la morte dell' Imperatore Palpatine e di Darth Vader . La morte di Palpatine provocò un vuoto di potere che in molti, Ysanne compresa ,  tentarono di colmare senza riuscirvi, la popolazione inscenò manifestazioni di giubilo che presto sfociarono in una aperta rivolta contro l' Impero. Ysanne schierò le sue forze, fece arrestare centinaia di migliaia di manifestanti e stroncò la ribellione sul nascere, si infuriò quando si accorse di essere stata l'unica, tra tutti i leader Imperiali sopravvissuti, ad averlo fatto, ciò la portò alla convinzione che non esistevano funzionari imperiali degni di raccogliere il lascito di Palpatine se non sè stessa, cominciò così ad ordire le trame che avrebbero portato alla eliminazione del Gran Visir Sate Pestage , del generale Paltr Carvin e del Gran Moff Bertroff Hissa .

Il Gran Visir Pestage aveva preso le redini dell' Impero, ma era un sovrano debole nei fatti, afflitto com'era da mille paranoie e dallo stress, mentre il Consiglio Imperiale cercava di approfittare della situazione per acquisire sempre più potere. Ysanne si pose tra le due fazioni ,  come mediatrice interessata solo al buon funzionamento dell'apparato di governo in un momento di grande difficoltà. Pestage in poco tempo dipese completamente da Isard che praticamente governava tramite lui, ma ciò non le bastava ancora, così cominciò a scavare la fossa al Visir ed al Consiglio. Pur immersa in tutte queste vicende non si dimenticò dei propri nemici, fece arrestare ed incarcerare Mara Jade, dopo aver conferito con Pestage per avere ulteriori notizie sulla donna, Ysanne decise che era troppo
Mara jade 1.jpg

Mara Jade, Mano dell'Imperatore , fugge da Ysanne Isard.

pericolosa per cercare di farne un'alleata, così cominciò a sottoporla ad un trattamento di condizionamento psichico per farsi dire tutti quei segreti che Mara conosceva e poi avrebbe deciso cosa farne.

Non aveva tenuto conto però del potere della Forza , o più facilmente non conosceva o sottovalutava le capacità di Mara, fatto sta che Mara riuscì a liberarsi in un battibaleno, si fece inseguire per tutto il palazzo, depistando i suoi inseguitori in decine di piste diverse, penetrò nell'ufficio di Ysanne, rubò un datapads di Isard con un nulla osta di alto livello che la permise di muoversi nel palazzo senza inconvenienti, ordino a decine di navette di ancorarsi alle baie di attracco e di tenersi pronte al decollo, Isard dovette mandare agenti a tutte le baie e lei stessa andò a controllare la sua, la Lokvar . Mara naturalmente riuscì a fuggire ed a Ysanne venne un travaso di bile. I suoi agenti riuscirono a seguirla fin sul pianeta Kintoni , dove Mara Jade fece perdere definitivamente le sue tracce.

Qualche tempo dopo essere diventata consigliere del Gran Visir, Ysanne scoprì, nei sotterranei del palazzo imperiale, il centro di clonazione dell' Imperatore Palpatine. Ysanne aveva anche fatto un clone di sé stessa e lo custodiva in animazione sospesa nel Lusankya. Non disse a nessuno di questo clone, contava di servirsene per attuare qualche piano particolare che non poteva affidare a nessun altro che non a sé. Nello stesso tempo avrebbe anche potuto dimostrare di avere un alibi. Dopo aver fabbricato il clone, distrusse tutti i macchinari per la clonazione ed in particolare i i cilindri di clonazione Spaarti .

Nel corso dei mesi successivi, Ysanne fece di tutto per minare l'autorità e la credibilità di Pestage all'interno del Consiglio Imperiale, dandogli pessimi consigli, diede il via al Progetto Ambition , che prevedeva di isolare le più alte cariche dello stato eliminando o facendo sparire i loro maggiori sostenitori od alleati, primi tra tutti gli affiliati alla Cabala , trait d' union tra vertici politici e militari, seminando insicurezza e paura in tutto l' Impero.

Monitorava continuamente le attività dell' Alleanza Ribelle, ora divenuta Nuova Repubblica , la quale per parecchi mesi dopo la Battaglia di Endor , non esegui ulteriori attacchi contro l' Impero, impegnata com'era nel consolidamento dei propri territori e delle proprie forze. Tuttavia dopo un po' di tempo le forze della Nuova Repubblica cominciarono a lanciare piccoli attacchi, piccole incursioni contro i confini Imperiali, Ysanne e Pestage ne dedussero che la Nuova Repubblica stesse preparando una nuova offensiva. Ysanne consigliò al Gran Visir di non attendere la mossa dei ribelli ma di attirarli in una trappola sul pianeta Brentaal IV .

Isard non aveva consigliato Brentaal IV a caso, sapeva che la maggior parte dei consiglieri avevano degli interessi sul pianeta, se la Nuova Repubblica avesse vinto, molti alti funzionari si sarebbero trovati in gravi difficoltà finanziarie e avrebbero incolpato il Gran Visir, in special modo se a comandare le Forze Imperiali di stanza sul pianeta fosse rimasto l'attuale comandante, l' ammiraglio Lon Isoto , noto ai suoi superiori per essere un pazzo incompetente che aveva fatto carriera con conoscenze, favoritismi e adulazioni.

Pestage non si oppose al piano suggerito da Ysanne, ma voleva cambiare il comadante, Isard lo convinse a mantenerlo dicendogli che era voluto dal Consiglio, mentre ai consiglieri fece intendere che era il Gran Visir a volerlo, in questo modo se Isoto avesse fallito, cosa pressochè sicura, per il Consiglio sarebbe stata colpa di Pestage e per Pestage del Consiglio, rendendo ancora più difficili i rapporti tra le più alte cariche dello stato a tutto vantaggio di Ysanne, Pestage pretese che il 181st Imperial Figther Squadron ( quello del barone Fel ) venisse distaccato su Brentaal IV, Isard acconsentì.

Isard comunicò al barone il nuovo incarico per il suo squadron, ma gli ordini che gli fece pervenire erano quantomeno imprecisi, gli si ordinava infatti di bloccare un' eventuale invasione planetaria da parte delle Forze Repubblicane, di cosa fare nell'eventualità che i Repubblicani avessero messo piede sul pianeta, non v'era traccia. 

Quando l'ammiraglio Ackbar , seppe chi era il comandante avversario, attaccò subito, infliggendo pesanti perdite alle Forze Imperiali, ed occupando una base sulla luna di Brentaal. Il 181st subì gravi perdite e Fel furibondo andò a protestare da Ysanne, che però riuscì a blandirlo mostrandosi a conoscenza del matrimonio segreto tra Fel e la sorella di Wedge Antilles , Syal e facendogli balenare la possibilità di affrontare in combattimento il cognato, da lui detestato ; Fel turbato dal fatto che Ysanne fosse a conoscenza del suo legame con Syal, decise che non avrebbe più sporto reclami. Intanto ricevette l'ordine di opporsi con ogni mezzo al prossimo attacco delle forze della Nuova Repubblica.

Il Gran Visir non era soddisfatto di come andavano le cose su Brentaal IV, e neppure il Consiglio che chiedeva a gran voce la destituzione di Isoto, Ysanne stava condizionando tutti facendo credere ai consiglieri che Pestage fosse il responsabile della situazione ed a Pestage che il Consiglio volesse Isoto per contrariarlo, Nella realtà tutti volevano la stessa cosa. Quando Isoto fece ritirare la flotta in modo che le Forze Repubblicane riuscissero a crearsi una base sul pianeta, nel Consiglio si cominciò a parlare apertamente di colpo di stato, stava accadendo ciò che Ysanne aveva programmato.


 Progetto Ambition

" Ecco, ora Pestage sarà mio, e dopo di lui l'Impero del mio maestro. Nessuno mi può fermare. "

- Ysanne Isard al momento di iniziare il progetto Ambition

A poche ore dalla grande battaglia che avrebbe deciso le sorti del pianeta, Ysanne fu affrontata via ologramma da Soontir Fel . Egli era furioso per le sue interferenze e la accusò apertamente di tradimento, Fel sapeva che Ysanne si preparava a far evacuare dal pianeta tutti i nobili e le persone di alta rilevanza sociale prima che le Forze Repubblicane li catturassero, in modo che fossero in debito nei suoi confronti. Infatti dopo l'ennesima sconfitta delle Forze Imperiali, Ysanne inviò una flotta per evacuare il pianeta, nonostante gli ordini contrari di Pestage che finalmente capì che Ysanne l'aveva sempre manipolato e cominciò seriamente a pensare e pianificare la sua defezione per la Nuova Repubblica .

Isard dette personalmente all' ammiraglio Isoto l'ordine di evacuazione, poi, non servendole più, dette ordine a Grania , concubina dell'ammiraglio, ma in realtà una sua agente, di ucciderlo. In seguito a questi avvenimenti, Soontir Fel disertò. nello stesso tempo Pestage scomparve. Isard dette ordine ad alcuni agenti di rapire la moglie di Fel, Syal Antilles, il tentativo di rapimento fallì, Isard stava per dare sfogo alla sua frustrazione quando le giunse la notizia che la Principessa Leia Organa ed un suo aiutante erano scomparsi, forse rapiti sul pianeta Eiattu 6 , Ysanne ipotizzò che si fossero recati ad un incontro segreto con Pestage, al chè si infuriò ancora di più e dette ordine di ritrovare Pestage a tutti i costi. Poco tempo dopo venne informata che la Principessa Leia era tenuta prigioniera dalla traditrice Moff Leonia Tavira sul pianeta Axxila
IsardCoruscant.jpg

Isard

Ysanne, inviò su Axxila lo Star Destroyer Reckoning con l'ordine di catturare Leia e Tavira, la sua intenzione era di utilizzarle come agenti dormienti dopo averle interrogate e condizionate, il suo piano fallì per l' intervento del Rogue Squadron che liberò Leia e costrinse Tavira alla fuga. Nel frattempo ricomparve Pestage, ed Ysanne pur convinta che si fosse incontrato con Leia, non potè far niente in assenza di qualsiasi riscontro.

Con Pestage che dava segni evidenti di aver stretto un patto con la Nuova Repubblica ed in ogni caso non più manipolabile, ad Ysanne non restò altro che presentarsi al Consiglio e richiedere l'estromissione del Gran Visir per tradimento. Quando Pestage scomparve nuovamente, Isard emise un mandato di arresto imperiale a suo nome, ma fu tutto inutile, Pestage infatti era stato rapito da Leonia Tavira e imprigionato sul pianeta Ciutric IV
Ysanne 8.jpg

Ysanne denuncia Pestage per tradimento

Ysanne riuscì a contattare Tavira ed iniziò delle trattative per la liberazione del Gran Visir, ma le richieste di Tavira erano troppo alte ed i contatti furono interrotti. In realtà, Isard aveva ben poco interesse nel far liberare Pestage, anzi, finché era prigioniero di Tavira era un impiccio in meno a cui pensare, ad ogni modo, forse per salvare le apparenze, inviò diversi agenti specializzati su Ciutric IV.

Gli adepti della Cabala avevano deciso altrimenti, inviarono l'ammiraglio Delak Krennel con il suo Reckoning su Ciutric IV, Ysanne si oppose ma fu tutto inutile, l'unica cosa che ottenne fu di poter recarsi sul pianeta per poter supervisionare la missione.

Ysanne, decise che subito dopo essersi liberata di Pestage, avrebbe eliminato la Cabala, le cui interferenze erano sempre più frequenti e contrastavano con i suoi piani. Isard si recò sul Reckoning dove ebbe un duro scontro con Krennel, riuscì a convincerlo a lavorare per lei, offrendogli protezione dalla Cabala, denaro, promozioni ed il comando di un altro Star Destroyer di classe Interdictor , il Binder

Mentre Ysanne tornava su Coruscant , Krennel portò una squadra sulla superficie del pianeta, solo per scoprire che il Rogue Squadron aveva gia prelevato il Gran Visir, tuttavia il Binder impediva al Rogue Squadron di saltare nell' iperspazio . Krennel ebbe così la possibilità di raggiungerli e di rivendicare la consegna di Pestage. Ysanne dovette affrontare l'ira della Cabala, si salvò perchè Krennel era riuscito a bloccare il tentativo del Rogue Squadron di portare
Isard 9.jpg

Ysanne Isard

via Pestage e questi sarebbe presto comparso dinanzi al Consiglio per rendere conto delle proprie azioni. Isard non poteva permetterlo, se Pestage fosse comparso in giudizio, tutte le sue macchinazioni sarebbero state palesi e lei sarebbe stata processata per una montagna di reati tra cui il tradimento, non ne sarebbe uscita viva. Messa alle strette decise di giocare il tutto per tutto, chiamò Krennel via ologramma, gli spiegò i suoi piani nel dettaglio, gli promise il posto di Imperatore al suo fianco se avesse consegnato Pestage a lei, Krennel accettò. Ysanne proseguì con i suoi piani, ormai in fase esecutiva, il tribuno Challer fu il primo a morire, avvelenato dalla sua amante, agente di Ysanne, poi toccò a Plumba ucciso da un altro agente, le giunse la notizia che Krennel aveva catturato Pestage, ma per evitare possibili fughe e per impadronirsi dei suoi possedimenti su Ciutric, lo aveva fatto uccidere, Ysanne fece catturare e imprigionare sul Lusankya l'ultimo consigliere importante, il generale Paltr Carvin .
Isards 12.jpg

Ysanne fa impriginare il generale Carvin

Pestage era morto, il Consiglio era senza leadership, così pure la Cabala, Ysanne era Imperatrice, non di nome ma di fatto, mantenne il consiglio per dare un' idea di legalità, cominciò a farsi scortare dalla Guardia Reale Imperiale come simbolo del suo nuovo status.


Consolidare il Potere

" Il mio desiderio è la fine di questa ribellione. Ora, con l'Impero nelle mie mani, nessuno potrà impedirmi di fare in modo che questo desiderio si avveri. "

- Ysanne Isard

L' ascesa di Ysanne al potere non fermò ne rallentò il progressivo sgretolamento dell' Impero, attaccato dalla Nuova Repubblica ai confini e sconvolto da lotte intestine tra i Signori della Guerra che tendevano a ritagliarsi possedimenti nel corpo vivo dell'Impero, disconoscendo di fatto l'Autorità Imperiale. Otto mesi dopo la Battaglia di Endor , Ackbar iniziò una nuova campagna militare, la facilità con cui penetrò nello spazio imperiale, convinse Isard a richiamare centinaia di navi in difesa di Coruscant e degli altri mondi del Nucleo, convinta com'era che Ackbar intendesse attaccare lungo quella direttrice, l'unica cosa che ottenne fu di perdere la Flotta Nera nella disastrosa battaglia di Cal-Seti . Molti alti ufficiali della Flotta le erano fedeli, ma molti altri no, vi furono dei tentativi di rovesciare Isard, forse il più pericoloso fu quello ordito dal Comitato Centrale del Gran Moff, guidato dal Gran Moff Bertroff Hissa , che proclamò Trioculus , presunto figlio di Palpatine, come erede di Palpatine ed ultimo Imperatore.

A causa di un'antica profezia, Trioculus, pur essendo un impostore, era veramente convinto di essere destinato a ricostruire l'Impero, ma sempre a causa di questa profezia sapeva anche che doveva distruggere uno Jedi, prima di essere distrutto da lui, nel corso degli scontri che ne seguirono, Trioculus catturò la Principessa Leia e si innamorò di lei. Ysanne venne a conoscenza della cosa e pensò bene di cogliere l'occasione per liberarsi di due pericolosi avversari. Fece liberare Zorba Desilijc Tiure , padre di Jabba Desilijic Tiure , detenuto sul pianeta Kip , gli fece sapere che era stata Leia ad uccidere Jabba e dove potesse trovarla. Zorba allestì una flotta e si precipitò ad affrontare Trioculus con la benedizione di Ysanne che sperava si uccidessero tutti.

Nel frattempo, Isard dovette far fronte alla minaccia portata dalla Chiesa del Lato Oscuro , il cui Leader Kadann si era proclamato Imperatore, Ysanne lo fece uccidere. La flotta della Nuova Repubblica affrontò Trioculus, liberò Leia e distrusse la flotta del sedicente imperatore, Ysanne dal canto suo fece arrestare e giustiziare tutti i superstiti di una qualche importanza.

Durante la sua permanenza al potere, Isard aveva preso l'abitudine di indossare una divisa colr cremisi, da ammiraglio, molti giovani ufficiali, attratti dal potere che emanava nonché dalla notevole avvenenza, cercarono i suoi favori, non è dato sapere con quale successo, fatto sta che stravedevano per lei, fatto che le tornò comodo al momento di abbandonare Coruscant.

Isard si tenne in contatto con due persone che sapeva essere realmente pericolose per i suoi piani e che perciò cercava di tenere amiche, l' ammiraglio Thrawn e Lumiya , l' altra Mano dell' Imperatore. Thrawn si era insediato nelle Regioni Ignote, Ysanne pensava che se gli avesse fatto delle proposte avrebbe potuto anche avere successo, mentre Lumiya era troppo esperta nella Forza per correre il rischio di inimicarsela, ricordava fin troppo bene Mara Jade, così decise per una politica di buon vicinato.

Intanto il suo clone cresceva, Ysanne aggiornava periodicamente la sua memoria in modo che nel momento in cui le fosse servito, avrebbe agito esattamente come lei. Tra la fine di 4 ABY e l'inizio di 5 ABY  , Ysanne sventò parecchi complotti interni. e tentativi della Nuova Repubblica di infiltrare degli agenti di un certo livello su Coruscant, in uno di questi tentativi venne catturato un pilota, Tycho Celchu , trasferito nella prigione del Lusankya venne sottoposto a diversi tipi di torture, fisiche e psicologiche, Tycho resistette a tutto e non cedette mai, tanto che Ysanne frustrata lo liberò senza neanche cercare  di condizionarlo. Quando i suoi superiori ed i suoi compagni seppero ciò che aveva passato e come era stato liberato, cominciarono a guardarlo con sospetto ed a trattarlo come una potenziale spia.

Stabilizzata la situazione dell'Impero, Ysanne cominciò a interessarsi di quello che accadeva ai confini, in fin dei conti il suo obiettivo primario era distruggere la Nuova Repubblica e ripristinare l'Impero. Il suo primo obiettivo era la distruzione del Rogue Squadron, che recentemente era stato riformato da Wedge Antilles. Isard convocò Kirtan Loor , un agente dei Servizi Segreti Imperiali originario di Corellia , dotato di buona memoria eidetica ed esperto in interrogatori e torture. Ysanne gli comunicò il suo compito, la distruzione del Rogue Squadron . Isard era riuscita ad introdurre un suo agente nel personale del Rogue Squadron, si trattava di Erisi Dlarit , un Thyferran che era stato selezionato nello squadron per motivi puramente politici. Nonostante le elevatissime misure di sicurezza era riuscita a fornirle i nomi dei piloti del reparto.
Loor isard.jpg

Loor e Isard

Loor riuscì a rintracciare il reparto sul pianeta Talasea , attaccò la base con i suoi uomini riuscendo ad uccidere un pilota, Lujayne Forge e ferirne molti altri prima di essere respinto dalle forze di sicurezza, dalle informazioni raccolte, dedusse che la Nuova Repubblica si stava preparando per invadere un pianeta che sarebbe servito come appoggio per l'attacco a Coruscant, il pianeta prescelto, secondo Loor sarebbe stato Borleias e prese le misure adeguate a far fallire i loro piani. Il generale Evir Derricote era il comandante delle forze imperiali su Borleias, riuscì a nascondere una parte consistente delle sue forze che, intervenendo al momento opportuno, costrinsero le forze Repubblicane a ritirarsi dal pianeta. 

Ysanne, comunque, si rendeva conto che prima o poi la Nuova Repubblica avrebbe attaccato Coruscant, e sapeva pure di non avere le forze necessarie per difendersi, però era decisa a rendere la vita il più complicata possibile ai Repubblicani quando avessero occupato Coruscant, a tale scopo richiamò da Borleias il generale Derricote e lo mise a lavorare con Loor alla sua nuova idea: il Virus Krytos .

Isard spiegò ai due uomini le caratteristiche che doveva avere il virus, dimostrandosi di un cinismo e di una immoralità unica ed ineguagliabile. Il virus doveva essere trasmesso per contatto fisico o per ingestione, non per inalazione, cioè non per via aerea, questo per impedire una diffusione troppo rapida, doveva essere mortale ma non troppo, cioè non doveva uccidere velocemente le persone infette, doveva ucciderle ma con calma, doveva avere un periodo di incubazione abbastanza lungo da permettere alla persona infettata di trasmetterlo a più persone possibile, doveva infettare solo organismi alieni, in modo da dare sostanza alle voci ( fatte diffondere ad arte da Ysanne ) che asserivano che fosse un virus inventato dagli umani per eliminare i popoli alieni dalla galassia , con la speranza di fomentare disordini e perché no, guerra civile. Doveva essere facilmente curabile con il Bacta , qui Ysanne superò sé stessa, il Bacta era una sostanza medicinale quasi miracolosa, però veniva prodotta su un solo pianeta, Thyferra e costava moltissimo, ora la Nuova Repubblica sarebbe andata in bancarotta per comprare il Bacta in quantitativi enormi, oppure avrebbe lasciato morire le popolazioni aliene rischiando una rivolta galattica quando si fosse saputo, e si sarebbe saputo, parola di Ysanne Isard, quanto semplice fosse la cura? E' quella che si chiama l' alternativa del diavolo.

L' assenza di Derricote e Loor da Borleias, provocò la sconfitta delle forze Imperiali e l' occupazione del pianeta, l' attacco a Coruscant era Imminente. Ysanne spronò Loor e Derricote a lavorare sul virus, in modo che fosse pronto il prima possibile, e nello stesso tempo comunicò a Dlarit di tenerla informata sui movimenti del Rogue Squadron. L' informatore avvisò Ysanne che un pilota dello Squadron, Bror Jace , si sarebbe recato su Thyferra e fornì precise coordinate iperspaziali per l'intercettazione, Ysanne decise di catturarlo per interrogarlo a bordo del Lusankya. Inviò così un Incrociatore classe Interdictor, il Black Asp ad intercettarlo. Jace fu ucciso nell'azione e ciò fece infuriare Ysanne che lo voleva vivo. Il maggiore Wortin , comandante del Black Asp si ritrovò alle dipendenze di Thrawn nelle Regioni Ignote.


Epidemia

" Ora le forze Ribelli hanno il controllo del Centro Imperiale. Ciò che hanno scoperto, anche se non si rendono ancora conto della realtà del problema, è che il Centro Imperiale è un mondo avvelenato, un mondo malato. Si tratta di un buco nero al quale non possono sfuggire. Hanno fatto il passo più lungo della gamba e questo li strangolerà a morte."

- Ysanne racconta del virus Krytos a Corran Horn

Ysanne era impaziente e frustrata, Derricote stava impiegando troppo tempo nello sviluppo del virus, lei non poteva far altro che esaudire tutte le sue richieste di soggetti alieni, prima i Gammorreani poi i Quarren . Il periodo di incubazione del virus era un altro motivo di preoccupazione, non si riusciva a renderlo stabile, Non si riusciva a farlo soppravvivere all'aria aperta. Il tempo stava per scadere, Loor stesso si lamentò per la lentezza del processo. Ysanne decise che se le Forze della Nuova Repubblica fossero giunte su Coruscant prima che il virus fosse pronto, tutti coloro che avevano partecipato allo sviluppo dovevano essere eliminati per non cadere nelle mani dei nemici. Questo spronò i due uomini a lavorare di più. Per " motivare " ulteriolmente Loor, fece rendere pubbliche le informazione secondo cui egli sarebbe stato il responsabile della morte di Gil Bastra , maestro e grande amico di Corran Horn , ora pilota del Rogue Squadron, sperava che la paura di Horn, motivasse Loor a rendere di più.

Il tempo stringeva e le azioni di Zsinj , un signore della guerra che Ysanne considerava pazzo, fecero precipitare la situazione, Zsinj attaccò le installazioni repubblicane su Borleias , fu respinto, ma spinse l'Alto Comando della Nuova Repubblica ad accelerare i preparativi per l'attacco a Coruscant.

Nel frattempo il virus sembrava funzionare bene su Gammorreani e Quarren, ma Derricote lo voleva attivo anche su Wookiee e Sullustani , Isard non voleva colpisse gli Wookiee, che servivano come schiavi, mentre non aveva problemi per i Sullustani ed assolutamente voleva colpisse i Bothan che erano una colonna portante della ribellione.

Dalle informazioni ricevute da Erisi Dlarit , Ysanne conosceva le mosse delle forze rivali, sapeva che alcuni agenti tra cui Dlarit erano gia su Coruscant, conosceva le loro identità e spostamenti, decise però di non intervenire, anzi, cominciò a trasferire truppe di stanza su Coruscant ad altre destinazioni e fissò un termine di due settimane per avere il virus pronto da essere immesso nelle tubature dell'acqua potabile.

Il Rogue Squadron agì più velocemente di quanto Ysanne si aspettasse, grazie alla diserzione del Black Asp , le forze Repubblicane potevano disporre di un sistema d'arma potente e letale e lo usarono per attaccare ed occupare Coruscant. Ysanne fece immettere nell'acquedotto il virus che però non essendo la versione definitiva era più debole  di quello che avrebbe dovuto essere, oltretutto, nel tentativo di abbattere gli scudi protettivi di Coruscant, il Rogue Squadron distrusse gran parte delle condotte idriche, indebolendo così l'azione del virus. Derricote per non essere riuscito a portare l'evoluzione del virus alla sua forma più letale, fu imprigionato nel Lusankya.

Comunque grazie al tradimento di Dlarit, Ysanne catturò Corran Horn e lo fece trasferire nel settore detentivo del Lusankya. I suoi compagni pensavano fosse morto ed accusarono Tycho Celchu , da molti considerato una spia Imperiale, di averlo ucciso. Anche questo faceva gioco a Ysanne, la quale pur sapendo da molto tempo di non poter vincere era decisa a rendere difficile la vita al nuovo Consiglio Provvisorio della Nuova Repubblica, oltre alla diffusione del virus, aveva fondato il Palpatine Counter Insurgency Front , un gruppo terroristico agli ordini di Kirtan Loor e Fliry Vorru , con il compito di effettuare attentati, uccisioni mirate, sabotaggi, tutto quello che poteva mettere sotto pressione i nuovi occupanti. Lei si ritirò sul Lusankya, di cui nessuno conosceva l'esistenza e tanto meno l'ubicazione, e cominciò a dedicarsi a Corran Horn . Dapprima tentò con simulatori ed altre avanzate tecnologie, ma fu tutto inutile, passò poi a sistemi più tradizionali sia fisici sia psicologici, ma non ottenne risultati apprezzabili, allora delusa lo mise con gli altri prigionieri, ma non aveva ancora finito con lui, doveva trasformarlo in un suo agente.

Nel frattempo, attraverso delle porte che solo lei conosceva, entrò nei database imperiali e cancellò i file di centinaia di suoi agenti ed informatori praticamente sotto gli occhi degli esperti informatici della Nuova Repubblica che stavano cercando di esaminarli.

Ysanne riuscì a far credere a tutti, compresi i propri collaboratori, Loor e Vorru di essere su un lontano pianeta dell' Orlo Esterno, mentre invece era su Coruscant, sotto i loro piedi. Vorru era riuscito a farsi assumere come agente dai servizi della Nuova Repubblica, si trovava così nella posizione ideale per acquisire informazioni da passare a Isard ed a Loor che poteva così attuare i suoi attacchi nel modo migliore e con minori rischi, anche Dlarit non era stata scoperta ed aveva ripreso il suo ruolo di informatore all'interno del Rogue Squadron.

Fu Dlarit a fornire ad Ysanne informazioni sulla prossima missione del Rogue Squadron, doveva fornire la scorta ad un convoglio di mercantili carichi di Bacta, Isard decise di non agire; in realtà sapeva che Loor in qualche modo riusciva ad intercettare i messaggi di Dlarit e poi agiva di propria iniziativa ed era decisa a mettere a posto le cose, così fece finta di nulla e stette ad aspettare gli eventi. Infatti, Loor lesse il messaggio e decise di tendere un agguato al Rogue Squadron, Loor aveva catturato alcuni X- Wing, li fece dipingere con le insegne dei Rogue e tese un agguato ai veri Rogue nel punto in cui dovevano incontrare il convoglio. Isard fece trapelare a Zsinj notizie circa il convoglio senza dirgli nulla circa gli X-Wing di Loor, tutto funzionò come previsto, Zsinj attaccò a testa bassa e spazzo via il convoglio, i caccia di Loor, in pratica tutto quello che trovò.

Ysanne ottenne ciò che voleva, la colpa dell'attacco ricadde su Zsinj e le forze della Nuova Repubblica cominciarono a dargli una caccia spietata, la Repubblica rimase a corto di Bacta proprio quando l'epidemia stava prendendo piede. Loor era stato colto in flagrante a disobbedire agli ordini e questo gli sarebbe servito in futuro, oltre a ciò, le perdite subite avevano ridimensionato la propria organizzaione che, per i gusti di Isard, era sempre più difficile da controllare.

Isard pensava di aver tutto sotto controllo, non immaginava che proprio il suo ultimo successo, stava per dare il via ad una catena di eventi che avrebbero deciso il suo destino.

Loor sapeva, anche se Ysanne non gli aveva detto niente, dalla dinamica dei fatti Loor aveva capito ed aveva paura, conosceva Isard, sapeva di avere i giorni contati, poteva fare una cosa sola. Prese contatti con le autorità della Nuova Repubblica, offrì la sua resa e tutte le informazioni che possedeva in cambio dell'immunità politica. ma il vero disastro era un altro, Corran Horn e Derricote erano riusciti a fuggire dal Lusankya. Ysanne mandò delle squadre di agenti a cercarli, Derricote fu trovato morto, ma di Horn non c'era traccia, mentre le ricerche proseguivano, Ysanne risolse il problema Loor, lo fece uccidere da un suo agente Diric Wessiri , poi, che la moglie di Diric, Iella Wessiri  sia stata costretta ad uccidere il marito, era una cosa che Ysanne trovava assolutamente deliziosa. Isard aveva un piano per attaccare le decine di magazzini di Bacta situati attorno a Coruscant, sapeva che per difenderli avrebbero inviato il Rogue Squadron, che però sarebbe stato costretto a dividersi, dandole la possibilità di infliggere perdite significative. Ma la fuga di Horn rendeva impossibile qualsiasi cosa.


La guerra del Bacta

" Tu senti, come sento io, che Madame Direttrice Isard non visualizza la stessa realtà che vediamo noi ? "

" Pensi che sia pazza ? "

" Sì "

" Abbastanza "

- Fliry Vorru e Irisi Dlarit discutono di Ysanne

Ormai era chiaro, Corran Horn era riuscito a fuggire, la posizione del Lusankya era compromessa, Lei era compromessa, doveva abbandonare immediatamente Coruscant ;non poteva fare altro, da un momento all'altro le truppe Ribelli, guidate da Horn potevano attaccare.  Isard riunì l' equipaggio, si assicurò che la nave fosse pronta ,  lo era, depositi pieni, armamenti pronti, diede ordine di accendere i giganteschi motori, massima potenza, il terreno si fondeva dietro il Lusankya, si polverizzava davanti, l' enorme Dreadnought cominciò a muoversi. In superficie il caos, la terra tremava, si sollevava, ricadeva man mano che il mostro si faceva strada verso la superficie, si apriva, interi isolati crollavano come castelli di carta, migliaia di persone venivano inghiottite dal terreno, una ferita lunga decine di chilometri cominciò ad aprirsi sul terreno di Coruscant.

A Ysanne non importava, anzi sperava in danni ancora maggiori, sperava che tutto il Consiglio Provvisorio venisse inghiottito e quel maledetto Corran Horn, era sua la colpa, ma si sarebbe vendicata, era meglio che morisse oggi, se le fosse capitato tra le mani, avrebbe imparato ad implorare la morte.
Unnamed.jpg

Lusankya lascia Coruscant

La prua della nave cominciò a spuntare dal terreno, poi pian piano emerse tutta e cominciò la sua titanica ascesa lasciandosi dietro un' immensa scia di devastazione e centinaia, migliaia di morti, feriti di ogni età e ceto sociale, in aria le poche navi presenti si dispersero all' apparire del titano, come un gruppo di colombe alla comparsa dell' aquila, nessuno cercò di fermarla, nessuno aprì il fuoco, erano tutti attoniti, increduli, cos'era quell'affare? Non si sapeva neppure che esistesse. Ma c'era dell'altro, la fuga di Horn aveva aperto in Ysanne una ferita a livello psicologico che per lungo tempo le avrebbe impedito di ragionare con la consueta lucidità, per lei il Lusankya era sacro, era il dono dell'Imperatore e Corran Horn l'aveva profanato, tutto ciò era a livello inconscio, ci sarebbero voluti anni prima che Isard se ne rendesse conto.

Ysanne si diresse a Thyferra , dove appoggiò il colpo di stato ordito da una fazione industriale, la Corporazione Xucphra , il colpo riuscì, così la  Xucphra si ritrovò alla dirigenza del cartello dei produttori di Bacta ed Isard divenne Direttore Generale e Capo dello Stato, ma cosa più importante controllava l'intera produzione di Bacta della galassia.

Nel frattempo, Wedge Antilles, leader del Rogue Squadron, si rendeva sempre più conto della pericolosità di Ysanne, che oltre a controllare la produzione del Bacta, fungeva da agente catalizzatore per parte delle forze Imperiali ancora disperse nella galassia . Wedge portò il caso Isard all'attenzione del Consiglio, chiedendo di poter inseguirla e porre fine alla sua carriera, anche in modo definitivo se necessario.

Il Consiglio negò il permesso, argomentando che Isard era capo di uno stato sovrano ed era contrario alla politica della Nuova Repubblica interferire negli affari interni di uno stato indipendente. 

Wedge Antilles e tutti i componenti del Rogue Squadron diedero le dimissioni dai loro incarichi e scomparvero da Coruscant, si ritrovarono su un planetoide dove in poco tempo organizzarono una banda di pirati e cominciarono ad attaccare i trasporti di Bacta ed a compiere attacchi alle forze di difesa Thyferriane da poco riorganizzate da Erisi Dlarit

Ysanne trovava i loro tentativi risibili, era invece molto più preoccupata per quello che avveniva su Coruscant, dove dopo la sua partenza,  la maggior parte delle reti di spionaggio, di informatori e di terroristi erano state smantellate a colpo sicuro, segno che Kirtan Loor era riuscito a fornire molte informazioni prima di essere ucciso, Poi c'erano gli Ashern , che combattevano contro la Corporazione Xucphra ; ciò che Ysanne non sapeva era che gli Ashern si erano schierati con la Nuova Repubblica e supportavano i pirati Rogue. Aveva bisogno di navi da combattimento, ma era riuscita a convincere tre capitani ad unirsi a lei con le rispettive navi, Avarice , Virulence e Corrupter , tre Star Destroyer, ben poca cosa in confronto alle flotte che poteva mettere assieme solo pochi mesi prima.

Bastarono per respingere gli ex Rogue, anche se continuò lo stillicidio di attacchi ai trasporti di Bacta, ed ogni attacco riuscito significava perdita di rispetto e di autorità, doveva finirla in qualche modo. Vorru ideò un piano, i Rogue avevano l'abitudine di attaccare i trasporti, derubarli del Bacta e mandare i carichi ai mondi che ne avevano bisogno, Vorru ebbe l'idea di costringere i mondi che ricevevano il Bacta a pagarlo ad Ysanne, in questo modo nessuno l'avrebbe più voluta ed i Rogue sarebbero stati screditati.

Ysanne ottenne un parziale successo quando il Capitano Ait Convarion dello Star Destroyer Corrupter, agendo di sua iniziativa, riuscì a distruggere gran parte di uno squadron di caccia Twi'lek alleati dei Rogue ed a catturare un pilota, Riv Shiel . Isard si recò sul Corrupter, ufficialmente per congratularsi con Convarion, in realtà era rabbiosa perché il capitano aveva disobbedito ai suoi ordini e poi aveva falsificato il rapporto, tanto per metterlo in difficoltà, gli propose di eliminare le famiglie degli equipaggi che avevano defezionato, Convarion accettò con riluttanza, al chè Ysanne lo informò che l'aveva gia fatto lei e gli affidò la missione di trattare con i pianeti troppo poveri per poter pagarle il Bacta che Antilles aveva dato loro. 

Nonostante tutto, Ysanne viveva in un mondo irreale, continuava a fare piani per la distruzione delle forze Ribelli e la rinascita dell'Impero, muoveva flotte immaginarie, non riusciva a capire che la sua unica salvezza sarebbe stata di farsi dimenticare, non riusciva a capire che dell' enorme potere di cui aveva goduto, ben poco era rimasto, chi invece le cose le vedeva fin troppo bene erano i suoi sottoposti che cominciarono ad avere dei seri dubbi sulla sanità mentale della loro comandante, e stavano pensando seriamente di sfilarsi da un' avventura nella quale avevano tutto da perdere e nulla da guadagnare.


La perdita del Lusankya

" Un mese, Antilles ha un mese da vivere, poi una volta eliminato, l' Impero risorgerà e verrà ristabilito l'ordine naturale delle cose. "

- Ysanne Isard, pianificazione

Le cose cominciarono ad andare male, un agguato teso aI Rogue nel Cimitero di Alderaan , si risolse in una sconfitta con la perdita del Corrupter a causa della reazione dei Rogue ed all' intervento di un misterioso incrociatore Alderaaniano che si era schierato con i Ribelli. Poi, l' alto ammiraglio Treuten Teradoc , le comunicò che ritirava il suo Cruiser Aggregator dalla flotta, perché non poteva più fidarsi della sua capacità di pianificazione e comando. Ysanne era letteralmente furiosa, in quanto questo la faceva apparire come la più incompetente tra i suoi colleghi e rivali.

Decise di scaricare la sua rabbia su Erisi Dlarit e sulla sua guardia, ritenendoli personalmente responsabili di non aver saputo difendere le sue navi. Fortunatamente, grazie all'intervento di Fliry Vorru , si evitò il peggio, anzi, Dlarit suggerì un nuovo piano per indebolire i Rogue ed i loro alleati, Ysanne però era stanca di tutte queste strategie, di questi sotterfugi, fini stratagemmi politici, Ysanne voleva la testa di Wedge Antilles su un vassoio d'argento, di tutto il resto non gliene importava nulla.

Poco tempo dopo, Isard perse un'altra nave, il capitano Sair Yonka dell' Avarice, le inviò un ologramma in cui le comunicava che lasciava il suo servizio per essere padrone di se stesso e dl proprio destino, proseguiva elencandole tutti gli errori che aveva commesso e tutti i suoi difetti. Ysanne la prese sul personale e si vendicò in maniera orribile, fece massacrare tutta la famiglia di Yonka, l'amante e la famiglia dell'amante. In ogni caso tutto questo macello non servì a nulla se non a scaricare la rabbia, la sua situazione era estremamente difficile, non volendo utilizzare il Lusankya, da lei posto a protezione di Thyferra, le restava un unico Star Destroyer per la scorta dei convogli di Bacta, poco, decisamente troppo poco. Doveva ad ogni costo scoprire la base dei Rogue, così decise di fare una mossa che di sicuro avrebbe fatto saltare i nervi a Wedge Antilles costringendolo ad un attacco pressoché suicida. Fece pubblicizzare su tutti i mezzi di comunicazione che a causa della riduzione della produzione di Bacta, vi era un'eccedenza di circa un milione di Vratix , che non potevano essere utilizzati in nessun altro modo, non avendo le risorse per mantenerli, ne avrebbe fatti eliminare duemila al giorno fino a rientrare dall'eccedenza, ( oppure, ma questo non lo disse, fino a ché i Rogue non fossero intervenuti per porre fine al massacro ).

Nel frattempo, grazie agli sforzi di una sua agente, Melina Carniss , Ysanne era riuscita a scoprire la base segreta dei Rogue, si trovava in una vecchia Stazione Spaziale abbandonata, Yag-prime , orbitante sopra il pianeta Yag-Dhul . Ysanne ordinò al Lusankya ed al Virulence di attaccare Yag-prime e distruggerla. il capitano del Lusankya, Joak Drysso , non era molto convinto , anzi era convinto del fatto che allontanare il Lusankya dal pianeta voleva dire cercar guai, in fin dei conti, osservò, gli X-Wing erano caccia con la possibilità di viaggiare nell'iperspazio. 

Ysanne non volle sentire ragioni, era la sua grande occasione per distruggere i Rogue e non voleva sprecarla. Aveva invece un altro problema, prima di far partire il Lusankya doveva scaricare e mettere al sicuro tutti i prigionieri ancora detenuti sulla nave, non sapendo di chi fidarsi per un compito così delicato decise di affidarlo al suo clone , che era lei in fin dei conti, tanto poi l'avrebbe eliminato.

I Rogues aspettavano l'attacco delle forze Imperiali, avevano attirato Ysanne in una trappola, erano stati loro a fornire a Carniss le coordinate della base, sapendo che era una spia. Quando il Lusankya ed il Virulence arrivarono, i Rogues abbandonarono il campo lasciando al loro alleato Booster Terrik ed ai suoi uomini il compito di combattere, mentre loro preparavano la seconda parte del piano. Terrik, sfruttando la sua flotta e le difese della stazione spaziale, riuscì a sconfiggere Drysso, il quale nella fretta di ritirarsi e di tornare a Thyferra, abbandonò il Virulence alla merce de Terrik che lo catturò.

Tornato a Thyferra, Drysso si meravigliò che tutto fosse tranquillo, non sapeva che in realtà era già pronta la trappola finale, l' attacco giunse improvviso e da dove nessuno se lo aspettava, dalle navi mercantili presenti in orbita, dopo aver subito un attacco missilistico senza pari, il Lusankya, gia in difficoltà si trovò ad affrontare non solo i Rogue ma anche il Virulence, ribattezzato Liberty e l'incrociatore alderaaniano, il Valiant. Resistette per un po' agli attacchi concentrati delle navi avversarie, ma poi gravemente danneggiato il Lusankya si arrese.

Ysanne comprese che tutto era perduto, ideò un ultimo inganno, requisì la navetta di Fliry Vorru e la lanciò nello spazio facendo credere di essere a bordo, i Rogue lo inseguirono e Tycho Chelcu lo abbattè.

Per la Nuova Repubblica Ysanne era morta, nessuno si prese la briga di svolgere indagini, così Ysanne riuscì a fuggire ed a entrare in clandestinità. Tutti questi avvenimenti distolsero l'attenzione di Isard dal suo clone, che una volta esaurito il suo compito, anzichè essere ucciso riuscì a salvarsi ed a nascondersi.

Un paio di mesi dopo questi avvenimenti, Ysanne ormai sicura e stupita di non essere ricercata da nessuno, si introdusse in una base segreta Imperiale comandata dal generale Arnothian , che uccise e sostituì, assumendo il comando della struttura, in cui erano dislocati due squadron di caccia TIE/D Defender , guidati da Broak Vessery : Interloper e Stranger Squadron .

Isard pur avendo la possibilità di compiere attacchi alle strutture ed ai traffici della Nuova Repubblica, utilizzando i due squadron di caccia a sua disposizione, decise di non farlo, preferì mettersi in contatto con comandanti e Signori della Guerra ancora fedeli agli ideali imperiali e formare una rete di alleanze in vista di future imprese, libera ormai dal pensiero di Corran Horn, era in grado di pensare e pianificare lucidamente e di fare tesoro degli errori commessi, si rese ben presto conto che l' Impero che amava tanto non esisteva più, decise così di osservare gli avvenimenti per poter intervenire nel momento per lei più opportuno.

Il destino, però, decise altrimenti.

Dopo alcuni mesi di clandestinità, Ysanne venne a sapere che Palpatine era risorto in un suo clone . L' Imperatore la contattò e le chiese di rinnovare il suo giuramento di fedeltà, ottenutolo, Palpatine in persona le ordinò di riprendere il Lusankya che in quel momento si trovava in un cantiere su Bilbringi per riparazioni ed aggiornamenti, Ysanne, che temeva ritorsioni per aver perso Coruscant , nonostante pensasse che la missione fosse più o meno un suicidio, accettò.

Ritorno

" E' interessante il fatto che non abbiamo potuto incontrarci prima tu ed io, essendo stati nemici per così tanto tempo. Ti immaginavo più alto. "

" Ti immaginavo più morta. "

- Ysanne Isard e Wedge Antilles, nel loro primo incontro.

Nel frattempo molte cose erano accadute nella galassia, l'ammiraglio Thrawn ruppe gli indugi ed inizio una campagna contro la Nuova Repubblica, portandola sull'orlo della sconfitta, prima di essere sconfitto ed ucciso nella Battaglia di Bilbringi . Dopo questi eventi, il Consiglio della Nuova Repubblica decise che si dovevano eliminare tutti quei generali, ammiragli,  signori della guerra che scorrazzavano per tutta la galassia senza nessun controllo e provocando danni ai traffici ed ad una ripresa della normalità. Si decise di iniziare da Delak Krennel signore dell'Egemonia Ciutric .

Con Krennel si trovava il clone di Ysanne, che oltre ad aver stretto alleanza con lui, aveva anche portato tutti gli ex prigionieri del Lusankya e li aveva imprigionati nuovamente su Ciutric IV .

Ysanne, intanto, stanca di fare da spettatrice, aveva messo a punto un piano per riprendersi il Lusankya e per soddisfare Palpatine.

Primo obiettivo della Nuova Repubblica fu il pianeta Liinade III , nascosto tra le sue montagne Isard aveva costruito un laboratorio avanzatissimo, dove aveva in progetto di costruire, ed in parte gia costruito un super laser tipo Morte Nera, denominato Stazione Pulsar . Isard sperava, come infatti avvenne, che le truppe della Nuova Repubblica lo scoprissero ed incolpassero Krennel ed il suo clone di progettare la super arma; Krennel, che ovviamente non era a conoscenza del progetto, accusò Mon Mothma di aver fatto costruire il laboratorio, ciò aumentò ulteriormente la confusione tra gli avversari di Ysanne.

Vennero fatte circolare delle voci, secondo le quali la Stazione Pulsar era in costruzione su Distna , una piccola luna del pianeta Corvis Minor V , in realtà, il clone di Ysanne aveva teso, in accordo con la vera Ysanne, una trappola al Rogue Squadron che vi cadde in pieno.

Giunto su Distna, il Rogue Squadron venne attaccato da sciami di caccia TIE agli ordini del clone, Ysanne dal canto suo, inviò il comandante Vessery con i suoi caccia TIE/D in soccorso dello Squadrone Rogue, assunto al suo compito, Vessery, secondo gli ordini ricevuti, scortò i Rogue alla base segreta di Ysanne. Chi assistitette al combattimento dall'esterno, ebbe la netta impressione che i due schieramenti si fossero distrutti a vicenda e che il Rogue Squadron non esistesse più. Nella base intanto avvenne lo storico incontro tra Ysanne e Wedge, il quale non si aspettava certo di ritrovarsela viva dinanzi e di essere salvato da lei ; Ysanne mise subito le carte in tavola, avrebbe aiutato la Nuova Repubblica a catturare Krennel ed il suo clone  se le veniva garantita la libertà. Aveva già pronto un piano. Il vero obiettivo di Isard era quello di ricostruire il suo potere, eliminare o far eliminare il suo clone e distogliere l'attenzione dal suo tentativo di riprendersi il Lusankya

Wedge le credette e si fece illustrare il piano; in breve, i Rogues, che tutti credevano morti, avrebbero dovuto fingere di essere piloti imperiali ed utilizzando i caccia TIE/D di Ysanne, unirsi alle forze di Krennel ed al momento opportuno, coordinandosi con l' ammiraglio Ackbar , attaccarlo alle spalle, distruggerlo e conquistare l'Egemonia. Isard era ancora in sella.

Per essere sicura che tutti pensassero che i Rogues fossero morti, Ysanne fece bloccare tutte le comunicazioni in uscita dalla base che provenissero da piloti del Rogue Squadron, i quali intanto iniziarono l' addestramento al pilotaggio dei caccia TIE/D, avendo Vessery ed i suoi piloti come istruttori.

Terminato l'addestramento, offrirono il loro aiuto a Krennel che fu ben felice di trovare nuovi alleati, con il nome di Requiem Squadron si unirono alle forze Imperiali ed iniziarono subito ad informare Ackbar sullo stato delle difese e sui punti migliori contro i quali sferrare un attacco. Isard, come al solito fece il doppio gioco, fornì a Krennel informazioni sul prossimo attacco repubblicano pur non menzionando la parte del Requiem Squadron, a lei interessava che la difesa dell'Egemonia Ciutric durasse il più a lungo possibile ed impegnasse più forze Repubblicane possibili.

Intanto, Ysanne e Vessery si prepararono a riprendersi il Lusankya, se tutto fosse andato bene, con la maggior parte delle forze della Nuova Repubblica impegnate da Krennel, il Lusankya nelle sue mani, Isard era pronta a riconquistare Coruscant.

Utilizzando il cargo Swift ed una serie di codici di identificazione repubblicani, Ysanne giunse ai cantieri di Bilbringi, affiancò il Lusankya, vi trasferì il suo equipaggio per prendere il controllo della nave, lei stessa salì a bordo e mantenendo il contatto con il capitano Wintle , riprese possesso della sua cabina di comando personale. Isard era ad un passo dal riprendere il posto ed il potere che le spettavano.

Quello che Ysanne non sapeva era che Corran Horn era riuscito ad inviare un messaggio alla moglie Mirax in cui spiegava esattamente la situazione, lo stesso messaggio l'aveva inoltrato anche alla sua vecchia amica Iella Wessiri, le due informarono il generale Airen Craken , Responsabile dei Servizi di Sicurezza della Nuova Repubblica, il quale, conoscendo Isard e non fidandosi assolutamente di lei, dette incarico a Iella Wessiri , a Mirax ed a suo padre Booster Terrik di delineare gli scenari possibili data la situazione ed in particolare di capire le reali intenzioni di Isard.

Lo scenario più probabile, se Ysanne avesse avuto come obiettivo la riconquista del suo potere, era che tentasse di riprendere il Lusankya. Iella, Mirax e Booster Terrik si recarono a bordo del Lusankya giungendovi poco prima di Isard, trasferirono i comandi al ponte ausiliario ed attesero.

Non attesero a lungo, Iella Wessiri affrontò Ysanne nel suo ufficio, annunciandole che ormai il suo tentativo era fallito, i suoi uomini sul ponte principale non potevano fare nulla e che sarebbero stati presto eliminati senza rischi, manovrando i sistemi di supporto vitale del ponte, Ysanne vide crollare il suo mondo, in un disperato tentativo offrì una cifra enorme, 25 milioni di crediti ciascuno se le lasciavano la nave, Booster rispose chiedendo a Iella di uccidere Ysanne e farla finita.

Ysanne sapeva che non potevano processarla, sapeva troppe cose, cose compromettenti per tutti, amici e nemici, cose che non sarebbero mai state dette in un'aula di tribunale, così sfidò Iella, dicendole di fare ciò che doveva essere fatto, cioè ucciderla.

Iella non era capace di uccidere a sangue freddo e non voleva assecondare Ysanne, così le disse che non l'avrebbe uccisa, l'avrebbe fatta imprigionare in una cella solitaria, senza che nessuno sapesse chi era, niente personale di custodia, solo droidi e li sarebbe rimasta fino alla morte. Un detenuto senza nome che non avrebbe avuto più contatti con nessuno sino alla morte.

Messa di fronte ad una simile prospettiva, Ysanne tentò il tutto per tutto, estrasse fulmineamente un blaster e aprì il fuoco su Iella, colpendola ad una spalla, Iella pur sorpresa rispose al fuoco colpendo Ysanne allo stomaco, l'ultimo pensiero di Ysanne fu di aver deluso il suo Imperatore.

Poi spirò. 

Davvero è morta ?

" Riflettendoci, sono giunta alla conclusione che rimanere al vostro servizio significherebbe capire e perdonare un male al cui confronto quello fatto dall'Imperatore, da Darth Vader e dal principe Xizor messi assieme, appare insignificante. Io comunque sinceramente dubito che i miliardi di persone che hanno sofferto a causa vostra potrebbero capire e perdonare. "

- Sair Yonka a Ysanne Isard via ologramma

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale