FANDOM



B2 Super Battledroid.jpg
" La protezione del Lato Oscuro è caduta. Iniziata la Guerra dei Cloni è. "

- Yoda

La Battaglia di Geonosis, o più esattamente la Prima Battaglia di Geonosis, fu la prima battaglia combattuta tra la Confederazione dei Sistemi Indipendenti (CSI) e la Repubblica Galattica nel conflitto che sarebbe passato alla storia come Guerre dei Cloni .

Fu il primo grande combattimento del nuovo Esercito della Repubblica, e fu anche la prima battaglia sostenuta dai Jedi in centinaia di anni, nel combattimento trovò la morte il famoso Cacciatore di Taglie Jango Fett .

Preludio

" Ho un brutto presentimento "

- Anakin Skywalker

In 22 BBY , la Repubblica Galattica si trovava in una gravissima situazione, era chiaro ormai che migliaia di sistemi stellari e gruppi di potere, tra cui la Federazione Mercantile , Clan Bancario Intergalattico , Unione Tecnica ed altri, avevano lasciato o stavano per lasciare la Repubblica per unirsi alla Confederazione dei Sistemi Indipendenti (CSI), sotto la direzione del Conte Dooku . Una serie di scioperi ben orchestrati aveva paralizzato la capitale Coruscant .

Il Senato della Repubblica, guidato dal Cancelliere Sheev Palpatine , stava discutendo su come fronteggiare tale situazione e si stava prendendo in considerazionela possibilità di votare una legge che permettesse la creazione di un esercito repubblicano.
Obi 4.jpg

La Senatrice Padmé Amidala interviene al Senato

Padmé Amidala , Senatrice di Naboo , che si era sempre opposta alla legge, giunse a Coruscant per partecipare alla votazione, era appena sbarcata dalla sua nave che questa esplose, la senatrice si salvò per puro caso, il Cancelliere richiese una scorta per la senatrice, furono assegnati all'incarico il Maestro Jedi Obi-Wan Kenobi ed il suo Padawan Anakin Skywalker , i due durante la notte sventarono un secondo attentato e inseguirono l'attentatore, dopo un rocambolesco inseguimento per mezza Coruscant, riuscirono a catturarlo, dopo averlo ferito, era Zam Wessel , una Cacciatrice di Taglie , mentre la stavano interrogando, Zam fu colpita da un dardo avvelenato e morì, prima di rivelare il nome del mandante.

Obi 1.jpg

Anakin Skywalker e Obi-Wan Kenobi.

Obi-Wan recuperò il dardo ed iniziò delle indagini, mentre Anakin scortò la senatrice durante il viaggio di ritorno a Naboo, con l'ordine di rimanere con lei sino a che la situazione non si fosse chiarita.

Kenobi, riuscì, con l'aiuto del suo amico / informatore Dexter Jettster ad appurare che il dardo proveniva dal pianeta Kamino , incuriosito cercò di capire dove fosse solo per accorgersi che qualcuno aveva cancellato il pianeta dagli Archivi Jedi , informato il Consiglio Jedi di questa anomalia, ricevette l'incarico di recarsi su Kamino per scoprire cosa stesse accadendo. Immaginatevi la sua sorpresa, quando arrivato sul pianeta, non solo scoprì di essere atteso, ma gli venne mostrato un esercito in pieno assetto di combattimento, pronto per essere impiegato agli ordini della

Obi 3.jpg

Obi-Wan Kenobi su Kamino

 Repubblica Galattica. Venne così a sapere che l'esercito era stato ordinato dal Maestro Jedi Sifo-Dyas , che l'esercito era formato da soldati cloni e che era stato usato come modello Jango Fett , il Cacciatore di Taglie .

Obi-Wan chiese di poter incontrare Jango ed i Kaminoani accondiscesero volentieri, solo che appena Fett seppe della richiesta, sicuro che Kenobi volesse interrogarlo sui fatti di Coruscant, tentò la fuga. Obi-Wan che nel frattempo aveva fatto rapporto al Consiglio Jedi, se ne accorse e lo insegui, ne scaturì un duello tra i due, combattuto sulla piattaforma di atterraggio; Jango deciso ad andarsene e Kenobi deciso ad interrogarlo: un duello senza risparmio di colpi, finché Fett riuscì a salire a bordo del suo vascello, con il figlio Boba, e se ne andò, non prima però che Obi-Wan Kenobi fosse riuscito a piazzare sulla Slave I un segnalatore. Jango si diresse verso Geonosis dove pensava di essere al sicuro, e Kenobi lo seguì.

Obi 2.gif

Obi-Wan Kenobi si scontra con Jango Fett su Kamino.



Kenobi si scontrò con Jango e Boba Fett nello spazio di Geonosis. Riuscì a salvarsi fingendosi abbattuto. Riuscì ad atterrare non visto e si introdusse in una fabbrica genosiana, assistette non visto alla riunione in cui, presenti la maggior parte dei responsabili della CSI, fu deciso di ufficializzare la secessione ed ebbe la prova che gli attentati alla sentrice Amidala erano stati organizzati dalla CSI ed in particolare dal Vicerè Nute Gunray della Federazione Mercantile

Obi-Wan ritornò al suo caccia ed inviò un lungo e particolareggito messaggio al Consiglio Jedi , non sicuro che la trasmissione fosse abbastanza potente da raggiungere Coruscant , chiese a chiunque lo ricevesse di ritrasmetterlo.

Il messaggio fu ricevuto da Anakin su Tatooine , vi si era recato in un tentativo, per altro fallito, di liberare la madre prigioniera dei Predoni Tusken . Anakin dopo aver ritrasmesso il messaggio decise di andare su Geonosis per aiutare il suo Maestro, Padmé, che innamorata e ricambiata, aveva voluto accompagnarlo su Tatooine, insistette per andare con lui. 

Dopo aver trasmesso il suo rapporto, Obi-Wan Kenobi fu scoperto e fatto prigioniero da una squadra di Droidi, 

Il Senato della Repubblica, dopo aver preso visione del rapporto di Obi-Wan, su proposta del Rappresentante Jar Jar Binks , concesse al Cancelliere Palpatine poteri speciali per gestire l'emergenza, il Consiglio Jedi inviò su Geonosis tutti i Jedi disponibili, 212, in soccorso di Obi-Wan Kenobi, mentre il Maestro Yoda si recò su Kamino per organizzare parte dell'Esercito dei Cloni e portarlo su Geonosis per supportare la forza d'attacco Jedi e stroncare sul nascere la secessione.

Nel frattempo il Conte Dooku, parlò con Obi-Wan, cercando di indurlo ad allearsi con lui, Kenobi respinse con forza la proposta, al chè Dooku gli fece presente che ben difficilmente sarebbe tornato in libertà. Anakin e Padmé raggiunsero Geonosis e nel tentativo di trovare Obi-Wan si introdussero in una fabbrica di armamenti, ma furono catturati ed imprigionati.
Geonosis 20.jpg

Padmé, Anakin e Obi-Wan nell'Arena Petranaki

Il Consiglio della CSI, decise che i tre compagni fossero condannati a morte, furono portati nell'Arena Petranaki , incatenati a tre colonne, vennero liberate tre belve, un Acklay , un Nexu ed un Reek, ma prima Padmé, poi Obi-Wan e ultimo Anakin, riuscirono a liberarsi e combatterono per sconfiggere le belve, vi riuscirono, ma furono subito circondati da un gruppo di Droideka .

The Pleasure Of The Petranaki Arena Part 2 1080p-303:47

The Pleasure Of The Petranaki Arena Part 2 1080p-3


La battaglia

" Il mio Maestro non permettera alla Repubblica di farla franca con questo tradimento. "

- Conte Dooku 

Un gruppo di 212 Jedi era stato inviato come avanguardia su Geonosis con lo scopo di liberare Anakin, Padmé e Obi-Wan e tenere impegnato il nemico sino all'arrivo dell'Esercito dei Cloni.

Tra di loro vi erano molti nomi famosi: Mace Windu , Coleman Trebor , Eeth Koth , Kit Fisto , Plo Koon , Even Piell , Shaak Ti ,  Luminara Unduli , Aayla Secura , Barriss Offee , Ki-Adi-Mundi , Bultar Swan , Saesee Tiin , tanto per citarne alcuni dei più conosciuti.


Battaglia nell'Arena

" La festa è finita "

- Mace Windu

Anakin, Padmé e Obi-Wan riuscirono a sconfiggere le belve dando tempo alla squadra d'assalto Jedi di intervenire, alla vista dei Jedi la gran massa dei Geonosiani fuggì dall'arena per evitare di essere coinvolti nei combattimenti, il Conte Dooku, invece capì che gli si presentava un'occasione irripetibile per decimare le forze Jedi e fece intervenire migliaia di Droidi da Battaglia separatisti, facendoli marciare a ranghi serrati contro la squadra Jedi. 
Geonosis 11.gif

I Droidi avanzano a ranghi serrati

Il combattimento si scatenò violentissimo, i Jedi combatterono con valore senza risparmiarsi, ma i Droidi continuavano ad affluire, macchine, insensibili al dolore ed alle perdite subite avanzavano, sparavano, venivano distrutti, altri prendevano il loro posto, avanzavano, sparavano, venivano distrutti, senza soluzione di continuità, avanzano, sparavano, venivano distrutti. Attaccati da ogni lato, gli Jedi furono costretti a formare un cerchio difensivo, ma le perdite aumentavano, vuoti paurosi si aprivano nei loro ranghi.

Geonosis 9.jpg

Mace Windu decapita Jango Fett

Fu in questa fase del combattimento che Jango Fett , sceso nell'Arena, incontrò il proprio destino, sfidò Mace Windu , dopo un rapido scambio di colpi, Jango venne quasi travolto dal Reek che scorrazzava come impazzito nel campo di battaglia, pur essendo riuscito ad evitare per un soffio la carica del Reek, questi gli danneggiò il jetpack , alla ripresa del duello, Mace puntò deciso su Jango deviando i colpi del suo blaster con la spada laser , messo alle strette, Jango azionò il jetpack, ma questo, danneggiato, non si accese, Mace Windu, menò un gran fendente che colpì Jango appena sotto il bordo dell' elmo, decapitandolo. L'elmo fu ritrovato dal figlio Boba dopo la battaglia. Anche C-3PO , seppur involontariamente, partecipò alla battaglia, infatti finito nella catena di montaggio della fabbrica di Droidi, la sua testa venne montata sul corpo di un Droide da battaglia e la testa del Droide venne montata sul suo corpo, entrambi marciarono contro gli Jedi, ed entrambi vennero distrutti. Dopo la battaglia ,  R2-D2 , trovò i corpi e riparò  il suo compagno.
Geonosis 3.jpg

L'ultimo cerchio difensivo

I Droidi stavano per avere il sopravvento, i pochi Jedi rimasti, formavano un cerchio sempre più stretto ed i Droidi del Conte Dooku erano pronti all'attacco finale, ma il Signore dei Sith li fermò, per offrire ai superstiti la possibilità di arrendersi. Mace Windu rifiutò, dicendo che i Jedi non sarebbero mai divenuti ostaggi e oggetti di scambio per Dooku. Il Conte ordino ai suoi reparti di avanzare e uccidere tutti gli Jedi.

Improvvisamente una pioggia di fuoco proveniente dal cielo creò una cortina attorno ai Jedi e distruggendo miriadi di Droidi tutti attorno, enormi  Cannoniere LAAT , ( Low
Geonosis 12.gif

I Laat, eliminano i droidi dall'arena

Altitude Assault Transport ) scaricavano squadre di soldati Cloni pesantemente armati  che ben presto formarono un perimetro difensivo attorno ai Jedi superstiti, coperti da altre Cannoniere LAAT modificati in gunship che mantenevano pulita l'area di sbarco. Yoda era arrivato e con lui l'Esercito dei Cloni . I Jedi sopravvissuti furono caricati sulle Cannoniere  LAAT e portati al campo base che i soldati stavano allestendo. Durante il combattimento nell'Arena, enormi navi d'assalto repubblicane erano penetrate nell'atmosfera di Geonosis, avevano distrutto con bombardamenti aerei e squadre di Cloni Commando le difese geonosiane, e preparato il terreno per lo spiegamento del Grande Esercito della Repubblica. La battaglia di Geonosis, prima battaglia delle Guerre dei Cloni è iniziata.
Geonosis 18.gif

Yoda ed i Cloni arrivano sull'Arena







Battaglia su Geonosis

" Se Dooku Sfugge, aderire più sistemi alla sua causa farà. "

- Yoda 

Dopo il salvataggio dei Jedi, la battaglia si trasformò in una serie di scontri molto duri su diversi fronti, l'attacco dell'Esercito Repubblicano aveva colto le Forze Separatiste in un momento a dir poco difficile, stavano infatti caricando le armi e le attrezzature pesanti sui trasporti, ma il carico non era terminato, parte dei materiali  era ancora a terra, ma il sovraccarico delle reti di comunicazione rendeva difficile il coordinamento delle azioni, nella realtà, pur essendo l'Esercito Separatista numericamente superiore alle Forze Repubblicane, queste godevano il vantaggio di aver sferrato un durissimo primo colpo eliminando molti dei principali capisaldi difensivi Geonosiani e di avere il dominio dell'aria.

Geonosis 8.jpg

L'Esrcito Repubblicano sbarca su Geonosis

Alle forze della CSI non rimaneva altro che cercare di guadagnare tempo per dare modo alla loro Marina Militare di evacuare il pianeta con il massimo dei materiali  e con il minimo delle perdite possibile. L'obiettivo dell'Esercito della Repubblica era quello di catturare la Leadership Separatista e di occupare le fabbriche di armi geonosiane possibilmente intatte, in modo da poter capire l'estensione del Movimento Separatista e le sue capacità belliche e se possibile, portare un grave colpo alla galassia separatista privandola dei propri capi. Ciò precludeva però l'uso degli armamenti delle navi da combattimento.

Geonosis 1.jpg

Le forze repubblicane si attestano sul pianeta.


Mentre Obi-Wan e Anakin, dirigevano la cannoniera che li aveva raccolti, all'attacco di un trasporto corazzato dell' Unione Tecnica , Mace e Yoda si diressero verso una fabbrica nelle vicinanze.

Appena giunti, Mace prese il comando di un gruppo di combattimento delle forze speciali, mentre Yoda procedette alla volta del Comando Centrale da dove avrebbe diretto la battaglia nella sua globalità.

Su tutti i fronti i combattimenti erano durissimi, i camminatori AT-TE pesantemente corazzati, letteralmente spianavano ranghi su ranghi di Droidi, mentre Droidi Ragno , con i loro cannoni laser massacravano interi reparti di Truppe di Cloni, le cannoniere repubblicane, mitragliavano le posizioni delle truppe della CSI, ma venivano colpite in gran numero dalla contraerea avversaria, le navi separatiste tentarono il decollo, ma l'artiglieria Repubblicana, coordinata da Yoda ne abbattè alcune e costrinse a terra le altre.
Geonosis 4.jpg

gli scontri erano ovunque durissimi

Affrontare il conte

Obi-Wan Kenobi contro Darth Tyranus

" Come potete vedere, i miei poteri Jedi sono ben oltre i vostri. Ora ..... indietro. "

" Io non la penso così "

- Conte Dooku e Obi-Wan Kenobi

Resosi conto che la battaglia era perduta ed avendo ormai raggiunto il suo scopo, il Conte Dooku, il cui  nome come Signore dei Sith  era Darth Tyranus, tentò di raggiungere l'hangar dove era ormeggiata la sua nave utilizzando uno Speeder Flitknot e facendosi scortare da un Caccia Stellare di Classe Nantex . Obi-Wan, si accorse della manovra di Dooku, fece deviare la cannoniera che lo trasportava assieme ad Anakin e Padmé per inseguire Dooku, purtroppo la cannoniera non era in grado di abbattere il conte, il caccia di scorta del conte attaccò la cannoniera e un colpo di striscio la colpì, la violenta manovra evasiva attuata dal pilota del veicolo, sbalzò Padmé e un Soldato Clone fuori dalla cannoniera, facendoli cadere su una duna che attutì il colpo.
Geonosis 19.jpg

Il Conte Dooku in fuga seguito dalla cannoniera

Anakin avrebbe voluto fermarsi per soccorrere Padmé, ma Obi-Wan lo convinse che la priorità era raggiungere il Conte Dooku. La cannoniera sbarcò Obi-Wan e Anakin davanti all'hangar di Dooku, e fu abbattuta mentre si allontanava. Padme venne raccolta dalla cannoniera di Yoda che seguiva a distanza quella di Obi-Wan e Anakin.

Arrivati all'hangar, si prepararono ad affrontare il Conte, Obi-Wan cercò di mettere a punto una strategia ma Anakin preso dalla furia si lanciò verso Dooku che lo abbattè con una scarica di fulmini della forza per poi rivolgersi contro Obi-Wan. I due cominciarono a studiarsi, girandosi attorno, poi improvvisamente Dooku lanciò una scarica di energia contro Kenobi che però non si fece sorprendere e la respinse con la spada laser , Dooku estrasse la spada e attese l'attacco di Kenobi che non si fece attendere, prontamente deviato dal Conte. Superbi duellanti, profondi conoscitori di ogni mossa e contromossa, i due continuarono lo scontro finché Obi-Wan non ferì Dooku alle gambe, però il Conte reagì e costrinse Kenobi ad indietreggiare fino a farlo cadere, schernendolo per la sua scarsa abilità.
Geonosis 21.jpg

Obi-Wan e il Conte Dooku in duello

Duello 3.jpg

Obi-Wan blocca il fulmine di Dooku

Alla fine, Obi-Wan venne ingannato da una finta del Conte che riuscì a spostare la lama dello Jedi ed ferirlo gravemente al braccio, come Kenobi cadde a terra, Dooku lo ferì alla gamba, Obi-Wan era alla sua mercè, non poteva più difendersi, Dooku alzò la spada laser per dargli il colpo di grazia, quando Anakin riavutosi dal colpo di energia, gli balzò contro deviandogli la spada laser, Obi-Wan approfittò del momento per recuperare la sua spada e lanciarla verso Anakin, ormai pronto ad affrontare Dooku.

Anakin Skywalker affronta il Conte Dooku

"  Sei coraggioso, ragazzo, ma pensavo che avessi imparato la lezione "

"  Sono uno studente lento "

- Il Conte Dooku ad  Anakin Skywalker.

Anakin estrasse la seconda lama e avanzò verso Dooku, tracciando ampi fendenti con le due spade laser, cogliendo il Conte di sorpresa e costringendolo ad indietreggiare, ma ben presto Dooku recuperò la sua posizione e passò al contrattacco respingendo Anakin che fu costretto a cambiare tattica quando il conte con un colpo magistrale lo disarmò, facendogli perdere la presa sulla seconda spada e distruggendola a mezz'aria.

Respinto il Conte con due rapidi affondi, Anakin prese le distanze riacquistando il suo autocontrollo.

Duello 5.jpg

Il Conte Dooku taglia il braccio ad Anakin Skywalker.

Mentre alzava la spada per sferrare un attacco in guardia alta, Anakin, accidentalmente tagliò uno dei cavi di alimentazione della navicella di Dooku, provocando un corto circuito che per un attimo spense l'illuminazione dell'hangar, i due avanzarono l'uno contro l'altro contemporaneamente, lame pronte, guardandosi negli occhi, poi Anakin attaccò, le lame turbinavano sfrigolando al contatto, i due contendenti sembravano su un piano di parità, per gran parte della lotta, Anakin tenne testa bravamente al Conte, ma alla fine Dooku trovò un'apertura nella guardia di Anakin e colpì, tranciandogli il braccio destro all'altezza del gomito, completò l'opera applicando ad Anakin una Spinta della Forza che lo fece volare, con un urlo di agonia, lontano da sè.

Fu in quel momento che Yoda entrò nell'hangar.


Il duello tra Yoda ed il Conte Dooku

" Maestro Yoda "

" Conte Dooku "

" Hai interferito nei nostri affari per l'ultima volta "

" Potente, sei diventato, Dooku. Il Lato Oscuro, percepisco in te "

" Sono diventato molto più potente di qualsiasi Jedi........anche di te "

" Molto da imparare hai ancora "

" E' ovvio che questo scontro non può essere deciso dalla nostra conoscenza della Forza, ma dalla nostra abilità con la spada laser "

- Il Conte Dooku e Yoda

Mentre stava recuperando le forze dopo il duello con Anakin, Dooku sentì un rumore di passi, il battito di un bastone e un ansimare che conosceva bene, molto bene. Si girò di scatto verso l'entrata e si trovò di fronte Yoda, i due si squadrarono per un lungo attimo, poi il Conte attaccò, strappò con la telecinesi degli apparati dal fianco dell'hangar e li lanciò verso Yoda che con un semplice gesto li deviò, trasse dal soffitto dei blocchi di pietra e li fece precipitare su Yoda che con calma li fermò a mezz'aria e li gettò di lato, riconoscendo a Dooku il suo potere, ma ammonendolo che sentiva la presenza del Lato Oscuro della Forza in lui.

Mostrando una calma che non aveva, Dooku scatenò una tempesta di fulmini della Forza contro Yoda, che glieli
Attack of the Clones - Yoda Vs Count Dooku (HD)02:37

Attack of the Clones - Yoda Vs Count Dooku (HD)

respinse contro e che il Conte dovette affrettarsi a deviare, e subito dopo lanciò una seconda raffica di fulmini contro Yoda, che mostrando il suo potere, senza necessità di defletterli, si limitò ad assorbirli, facendo chiaramente intendere a Dooku che la sua offensiva era inutile.

Il Conte estrasse la spada, dichiarando che lo scontro sarebbe stato deciso non dalla loro conoscenza della Forza, ma bensì dalla loro maestria nell'uso della spada laser. Appena Yoda ebbe acceso la sua spada, Dooku balzò all'attacco dando sfoggio di tutta la sua maestria, ma Yoda non era da meno, anzi stava per avere il sopravvento. Dooku era preoccupato, Yoda era più forte di quello che pensava, i rinforzi Repubblicani potevano arrivare da un momento all'altro, oltre a ciò, aveva con sè i progetti della futura Morte Nera , che si era fatto dare da Poggle il Minore per metterli al sicuro, consegnandoli al suo maestro Darth Sidious , doveva trovare il modo di andarsene.

Così, utilizzando la Forza, divelse una delle colonne portanti dell'hangar e la fece cadere su Obi-Wan Kenobi e Anakin, Yoda interruppe il suo attacco per fermare la caduta della colonna e deviarla lontano dai due, Dooku approfittando della diversione sali sulla sua nave e partì. 


Conseguenze

" Ho buone notizie per te, mio Signore. La guerra è cominciata. "

" Eccellente. Tutto sta andando secondo i piani. "

- Darth Tyranus a Darth Sidious

Dopo la partenza da Geonosis , il Conte Dooku, Darth Tyranus, si recò su Coruscant per conferire con il suo maestro, Darth Sidious, l'incontro avvenne in un edificio abbandonato. Soddisfatto delle notizie ricevute, Darth Sidious, ordinò al suo apprendista di aprire un secondo fronte d'attacco contro la Repubblica. Nel frattempo la Repubblica portò a termine lo schieramento del suo Esercito in tutta la galassia, organizzando le unità di combattimento e ponendole agli ordini dei più importanti Maestri Jedi nominati generali, saranno loro a guidare le unità di soldati Clone in battaglia per tutta la durata della Guerra appena iniziata.
Duello 7.jpg

Darth Tyranus e Darth Sidious si incontrano su Coruscant.

Tornati al Tempio Jedi su Coruscant , Obi-Wan Kenobi e Mace Windu, dichiararono che la battaglia non sarebbe stata vinta senza l'intervento risolutivo dei Cloni. Yoda fece notare che, pur essendo d'accordo sull'importanza dei Cloni, in realtà la vittoria era stata una vittoria di Pirro e che la guerra sarebbe stata lunga e molte battaglie dovranno essere combattute prima di poter parlare di vittoria.

Il Consiglio Jedi ha altresì convenuto di indagare a fondo sull'esistenza o meno di quel Signore dei Sith cui aveva fatto accenno il Conte Dooku parlando con Obi-Wan mentre questi era suo prigioniero. Fu solo tre anni dopo che scoprirono ( troppo tardi ) che Darth Sidious altri non era che il Cancelliere Supremo Palpatine.

Anakin Skywalker accompagnò Padmé Amidala a Naboo , dove si sposarono con una cerimonia segreta.

Alcuni mesi dopo, il distaccamento di Soldati Clone lasciato su Geonosis come forza di occupazione venne attaccato da forze separatiste e geonosiane dando inizio alla Seconda Battaglia di Geonosis .


Riflessioni

Perché Yoda parla di vittoria di Pirro ? Quali erano gli obiettivi delle forze Repubblicane, chi ha vinto su Geonosis ? La maggior parte delle persone risponderebbe dicendo che il Grande Esercito della Repubblica ha vinto, ha occupato il pianeta, ha distrutto un sacco di Droidi, ha costretto le Forze Separatiste ad abbandonare Geonosis in fretta e furia, i capi della CSI sono scappati a gambe levate, più vittoria di così !!!

Eppure Yoda ha ragione, l'Esercito Repubblicano non ha raggiunto l'obiettivo più importante, catturare i capi della CSI, cosa che avrebbe permesso non dico di fermare la secessione, ma l'avrebbe di sicuro fortemente indebolita, per quanto riguarda il resto, dobbiamo ricordare che le Forze della CSI stavano gia per abbandonare Geonosis, tanto è vero che la quasi totalità delle attrezzature e degli armamenti pesanti erano state caricate sulle navi da trasporto, l'unico lato positivo dell'occupazione del pianeta fu quello di impedire alla CSI, l'uso delle fabbriche d'armi geonosiane, un contrattempo, nella realtà, esistevano altre fabbriche ben disposte a collaborare e non dimentichiamoci che una delle colonne portanti della CSI, era l'Unione Tecnica di Wat Tambor .

Parlando delle perdite, i Droidi sono macchine, vengono costruiti in serie in pochi minuti, per far crescere ed addestrare un Soldato Clone ci vogliono dieci anni, con costi nettamente superiori, cinicamente parlando ciò significa che i Droidi sono spendibili sul campo di battaglia, i Cloni no. Significativo è ciò che successe nell'Arena Petranaki, quanti Droidi furono distrutti dai Jedi ? Migliaia, cosa accadeva quando un Droide veniva distrutto ? Ne arrivavano altri tre. Cosa accadeva quando un Jedi veniva ucciso o gravemente ferito? Niente, uno in meno.

Allora chi ha vinto? Darth Sidious, voleva la guerra, l'ha avuta !

Geonosis 14.jpg

Jedi morti nel combattimento nell'arena Petranaki

Geonosis 22.jpg

Boba Fett trova l'elmetto del padre Jango dopo la battaglia nell'arena Petranaki

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale